PROGETTO AIPD - MUSEI

L’Associazione Italiana Persone Down nasce nel 1979 dall’idea di un gruppo di genitori di bambini e ragazzi con sindrome di Down desiderosi di scambiarsi esperienze, consigli e di condividere le problematiche legate alla nascita di un figlio con sindrome di Down. Le attività svolte nel museo delle Civilta’ rappresentano un concreto aiuto ai gruppi di ascolto genitori, fornendo un supporto educativo ai loro figli. In tal senso l’iniziativa ha favorito la conciliazione e integrazione dei genitori e dei bambini all’interno della società, prendendo in considerazione le esigenze lavorative e famigliari. Gli obiettivi sono molteplici. Attraverso gli incontri si e’ provveduto ad aumentare, nei genitori dei bambini e ragazzi con sindrome di Down, la consapevolezza di essere responsabili e protagonisti attivi per una migliore integrazione dei loro figli, sollecitando contatti, confronti e legami tra le famiglie stesse in un’ottica di sussidiarietà e mutuo aiuto. I bambini ed i ragazzi che hanno partecipato alle attività hanno migliorato la condivisione delle responsabilità all’interno del gruppo di lavoro. Le attività, ideate e strutturate per bambini e ragazzi con la sindrome di Down, sono state pensate per offrire un servizio educativo, ludico e di sperimentazione all’interno delle quattro collezioni del museo delle Civilta . Lo spazio museale è infatti elemento portante di ogni attività. Qui si ha la possibilità di osservare, toccare oggetti, reperti in grado di raccontare storie utili alla rielaborazione delle proprie esigenze. Attraverso la curiosità e stimolando i cinque sensi, il visitatore acquisisce competenze necessarie alla comprensione delle realtà proposte.

PHOTO-2022-03-26-13-03-17.jpg
PHOTO-2022-03-26-16-02-32.jpg
PHOTO-2022-05-21-13-33-23.jpg
PHOTO-2022-04-30-16-20-50.jpg